Dal 21 aprile 2015 Google ha introdotto un nuovo algoritmo per l’indicizzazione dei siti internet: una vera e propria rivoluzione, battezzata con il nome di Mobile-Geddon, volta a favorire nei risultati di ricerca tutti quei siti che risulteranno ottimizzati per la visualizzazione su Smartphone e Tablet. Verrà assegnata l’etichetta “Ottimizzato per dispositivi mobili”, se il sito risponderà ai criteri che verranno rilevati da Googlebot:
– Nessun utilizzo di software insoliti sui dispositivi mobili, come Flash;
– Utilizzo di testo che sia leggibile senza dover eseguire lo zoom;
– Ridimensionamento e riadattamento automatico dei contenuti, in base alla risoluzione dello schermo, in modo che gli utenti non debbano scorrere in orizzontale o eseguire lo zoom;
– Utilizzo di link ben distanziati, in modo che sia possibile toccare facilmente quello corretto.

Google ha messo a disposizione un tool online (clicca qui per eseguire il TEST DI COMPATIBILITÁ) per verificare se il proprio sito risulta ottimizzato per i dispositivi mobili.

Il motivo di questa “preferenza” nei riguardi dei siti che risultano meglio fruibili da smartphone e tablet, risiede nel considerevole aumento di utenti che utilizzano questi mezzi per fare le loro ricerche nel web.

Per non perdere posizioni nei risultati di ricerca, è importante aggiornare il proprio sito secondo le nuove direttive di Google e le strade che potrete percorrere sono due:

  • Nel caso in cui il vostro sito sia di vecchia costruzione, il consiglio è quello di fare un aggiornameto totale, ossia affidarsi a professionisti che riprogetteranno un nuovo sito dal Design Responsive, che preveda quindi una struttura per i dipositivi desktop e una per quelli mobile.
  • Nel caso abbiate fatto da poco un restyle del vostro sito, ma non sia stata prevista una versione ottimizzata per la visualizzazione da smartphone, si potrebbe far realizzare solamente la versione mobile, in modo che se viene effettuata una visita da tablet o cellulari, l’utente verrà reindirizzato alla versione per loro ottimizzata.

Dal punto di vista tecnico/pratico non vi è alcuna differenza tra le due soluzioni, c’è solo da considerare il fatto che Google sembra essere più favorevole verso la soluzione che prevede un’unica struttura dal Design Responsive.

Se ancora non hai un sito responsive
contattaci per una consulenza GRATUITA!

Richiedi una consulenza